My Bloody Valentine: che cosa sappiamo del nuovo album

Kevin Shields (foto: Billboard.com)

Il primo novembre 2017, Kevin Shields annuncia che nel 2018 uscirà “al cento per cento” il nuovo album dei My Bloody Valentine. In quell’intervista rilasciata a Pitchfork, Shields dice che si tratterà di un mini album di sette o otto tracce, per un totale di quaranta minuti circa – praticamente la durata standard di un album al giorno d’oggi. Siccome non c’è stato più nessun annuncio ufficiale, è utile fare un punto della situazione: che cosa sappiamo del nuovo album dei My Bloody Valentine?

Sogni impastati di rumore

Qualche settimana prima di quell’intervista, viene pubblicato un brano realizzato da Shields in collaborazione con Brian Eno: s’intitola Only once away my son ed è un pezzo strumentale pieno di sogni impastati di rumore, davvero bellissimo e misterioso. Il pezzo, diffuso senza alcun preavviso, viene poi messo in vendita qualche mese dopo assieme a un altro brano in occasione del Record Store Day.

In espansione, come l’universo

Il 7 marzo Shields aggiunge nuovi particolari. L’album dei My Bloody Valentine non sarà un album, bensì un ep in espansione. Anzi, per la precisione, “ne pubblicherò un paio prima di realizzare un album”. Proposito ribadito e meglio precisato il 20 aprile: gli ep saranno due. Uno di questi verrà pubblicato durante l’estate, un altro nella primavera del 2019. Una notizia che esalta i fan della band. L’attesa è realmente finita? Nel frattempo il gruppo comincia a suonare dal vivo. Al Meltdown Festival di Londra, la rassegna di Robert Smith dei Cure, i My Bloody Valentine eseguono un pezzo nuovo, che viene ovviamente ripreso e messo online. È il 24 giugno quando si diffonde la notizia. Qui sotto c’è un breve video.

E qui invece una registrazione audio.

Ovviamente la qualità audio non è eccelsa: si capisce comunque che dal vivo questo brano deve essere stato un gran casino dissonante e 100% shoegaze. Una sorta di You made me realise ancora più ossessivo – ed è quanto dire. Ma non è finita qui. Il 26 luglio spunta un nuovo video con un altro inedito dei My Bloody Valentine. Questo.

Il nuovo pezzo sembra avere una struttura più circolare e ipnotica: anche in questo caso, una canzone difficile da valutare in circostanze del genere. La testimonianza è comunque importante, perché se non altro conferma che qualcosa di nuovo c’è davvero. Nel frattempo l’estate è finita da un pezzo e del fantomatico ep non c’è ancora traccia. Considerando però che i My Bloody Valentine nel 2013 hanno pubblicato M b v praticamente all’improvviso, c’è da sperare che nelle prossime settimane possa arrivare una sorpresa. Ma con Kevin Shields non si può mai dire.

AGGIORNAMENTO (12 ottobre 2018)

È emersa soltanto in questi giorni un’intervista che sarebbe stata rilasciata da Kevin Shields lo scorso agosto durante il Super Sonic Festival in Giappone: in pratica, l’ep previsto per questa estate diventa un album. Sarà composto da sette oppure otto tracce, ma questa dichiarazione coincide con quelle rilasciate in precedenza. La novità è che le registrazioni dovrebbero concludersi a novembre. Poi, Shields sostiene che “registreremo presto altro materiale, ci sarà parecchia roba inedita l’anno prossimo, usciranno due nuovi dischi“. Di fatto, esiste qualcosa di peggio della combo rinvio più rilancio delle aspettative? Kevin Shields, non deluderci.