Deafcult, “Auras”

“Il dubbio è ciò che ci rende diversi da come eravamo vent’anni fa”, mi dice Carlo, mentre gli occhi diventano piccoli così e l’espressione svela per un istante tutte le conseguenze di un’età di poche scelte e di molte prese d’atto. È il dubbio che fa di noi quello che siamo adesso, un gruppo di adulti con niente da chiedere e molto da rimpiangere. Quando si è giovani – quando si è molto giovani – si hanno solo certezze: il bene e il male sono facilmente riconoscibili e se sbagli hai tutto il tempo per rimediare o per sbagliare ulteriormente. La giovinezza è un mondo senza conseguenze e senza memoria. Il dubbio invece è un sentimento molto adulto, perché sai che non avrai una seconda possibilità. Anzi, a volte non ne hai proprio, di possibilità. E le conseguenze le paghi soltanto tu”.

Una bella tempesta

Deafcult
I Deafcult non hanno paura del buio

I Deafcult con Auras hanno un modo tutto loro di intendere il punk per introversi. Ovvero: riverberi estremi, melodie che restano, suono massimo. Lemonade beauty rappresenta una messa in scena da manuale dello shoegaze: è come una bella tempesta dritta sul tuo viso, di quelle che rigano gli zigomi e schiacciano i pensieri, ti accendono il cuore dentro e ti spingono a correre con tutta la forza, la foga e l’affanno che hai, mentre ti viene fuori un piccolo sorriso e capisci che comunque è tutto ok. È un brano eccellente, gran potenza e gran stile: non è un caso se è tra le dieci canzoni della playlist Odio il lunedì, quella che ascolto quando la settimana inizia e il buonumore è rimasto incagliato tra le ultime ore della domenica. Stars collide è dream pop travestito da shoegaze. Pare un gioco di parole, è la pura verità: c’è quell’arpeggio malinconico e stellare che ti appartiene subito, già dal primo ascolto, e c’è quel riff pieno e dirompente che ti cattura immediatamente, dopo due note appena. Rubix è il singolo, il manifesto, il termine di paragone: riverberi e velocità, distorsioni e ritornelli sommessi, un po’ My Vitriol e un po’ Whirr. Combo perfetta, brano efficace, disco indimenticabile.